Racconti di quotidianità e ricette per arricchirla

lunedì 6 febbraio 2012

Con il camino FAGIOLI AL FIASCO

Sabato di neve. A Roma è cosa unica ed eccezionale, ma questo lo avete letto su tutti i giornali. Macchine bloccate in cumuli di neve, strade deserte lastricate di ghiaccio, uffici e scuole abbandonati e supermercati presi d'assalto. Chi è pro e chi è contro Alemanno, la querelle politica scoppiata via media tra il Sindaco e il Capo della Protezione Civile e tutte le problematiche scaturite da questa bufera di neve che ha colpito la Capitale tra venerdi e sabato. Ma questa è solo una parte del racconto, perchè la neve, come dicevo, è cosa rara da queste parti e l'abbiamo sempre associata al Natale e alle fiabe intorno al camino. Certo, c'e' chi ha spalato, chi non ha avuto elettrcità e gas, chi è rimasto isolato, ma tutti almeno una pallettata di neve l'abbiamo tirata! Quando sabato mattina ho messo il naso fuori casa, davanti al mio portone c'era la neve alta almeno 50 cm. Guardando all'orizzonte tutto era bianco. Guardando davanti tutti erano a piedi. E certo che la neve fa miracoli!! Bloccati nel nostro quartiere, il Calzinaio matto ed io ci siamo avventurati tra la neve e il ghiaccio per le strade intorno a casa nostra. Ci siamo fermati nel bar della via accanto e lì abbiamo trovato, o meglio ritrovato, quello spirito di comunità che non respiravo dai tempi dell'università, quando frequentavo il quartiere San Lorenzo. Tutti allegri, tutti infreddoliti e tutti pronti a giocare a pallettate e pupazzi di neve. Cioccolata calda, un gran vociare, un via vai di gente e tante chiacchiere, come se ci conoscessimo tutti, dimenticando per un giorno la vita frenetica che questa città ci impone. Non mi ciondolavo così da tempo immemore. Non avevo nulla da fare e nè avevo niente di meglio da fare che andarmene in giro per le vie innevate e godermi questa giornata così speciale! Anche il pranzo è stato all'insegna della convivialità. Invitati dalla cugina del Calzinaio Matto che abita a pochi metri da noi, siamo rimasti insieme fino al pomeriggio. Una matriciana, un film al calduccio e tante coccole alle due nipotine. Certo è che se non avesse nevicato, tutto questo non sarebbe accaduto. Non so se nei prossimi giorni ricapiterà di vedere di nuovo cadere quei gran fiocchi freddi e morbidi, ma in caso succeda e vi venga voglia di radunarvi insieme ad amici o parenti davanti ad un camino, oggi propongo una ricetta ormai quasi caduta in disuso che si preparava molti anni fa, quando ancora nelle case l'unica forma di calore erano i camini. I FAGIOLI AL FIASCO sono un piatto tipico toscano buonissimo. Per prepararlo è necessario fornirsi di un fiasco di vino e della stoppa per fare da tappo. Magari reperire questi oggetti non è facile, ma vi assicuro che la fatica e l'attesa (cuoce circa 4 ore!) saranno ricompensati dal gusto!

Ingredienti per 6 persone:
  • 600 g di FAGIOLI CANNELLINI SECCHI
  • 1/2 bicchiere di OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA
  • 2 spicchi d' AGLIO
  • 3-4 foglie di SALVIA
  • 20 cl di ACQUA
  • SALE
  • PEPE
Preparazione:

1) il giorno prima ammollare i fagioli nell'acqua fredda per almeno 12 ore
2) avviare il camino (serve molta brace)
3) privare il fiasco dalla paglia intorno al vetro, sciacquarlo bene
4) con l'aiuto di un imbuto versare i fagioli sciacquati, le foglie di salvia, l'aglio sbucciato e schiacciato, il mezzo bicchiere di olio, l'acqua e un pizzico di sale
5) chiudere il fiasco con la stoppa in modo che possa passare l'aria e il vapore
6) mescolare il tutto roteando il fiasco
7) scansare un mucchieto di brace dal fuoco e disponetevi sopra, se possibile in vero obliquo, il fiasco di fagioli. fate in modo che rimanga comunque vicino al fuoco e agigungere di tanto in  tanto altra brace rovente
8) lasciare il fiasco per almeno 3-4 ore. Dopo un'ora dovreste iniziare a vedere i fagioli bollire.
9) passate le ore, prendere il fiasco dalla brace con il canovaccio e rovesciare i fagioli in un recipiente, meglio se di coccio. Agigungere eventualmente il sale e una strofinata di pepe.

Io già sento il profumo. Sono certa che tutti quelli che assaggeranno i fagioli cotti in questa maniera, non vorranno più mangiarli in altro modo!

Buono gnam a tutti!

6 commenti:

Posta un commento

Faccio tutto da sola