Racconti di quotidianità e ricette per arricchirla

lunedì 23 gennaio 2012

Cavallo di battaglia: FIORI DI ZUCCA FRITTI

Buongiorno a tutti!
Come ben sapete in questi giorni sto partecipando con questo blog, per la precisione con il post della PASTA E PATATE, al concorso ENEL BLOGGER AWARD 2012.
Sì lo so, vi ho tampinato, tartassato, estenuato! Scusate tutti! Ma a mia giustificazione c'è il fatto che continuo ad essere seconda in classifica.... mi sento così vicina alla vetta, che non posso non continuare a chidervi un sostegno!!! E dai che in fondo non vi costa niente....
Vabbè comunque ora però torno ad affondare il mio nasino tra le pagine del blog, cosa a cui in realtà tengo più di tutto! Basta cantilene e richieste di  voto, che veramente sono diventata peggio di vota Antonio, vota Antonio!

Però comunque questa nuova esperienza di mettermi a confronto e gareggiare con blog della mia categoria, mi ha tirato fuori un entusiasmo che non avevo da tempo. E' vero che i primi giorni me ne sono fatta quasi una malattia, continuando ad aggiornare la pagina della classifica ogni minuto, ma ora mi sento come stessi giocando il campionato di serie A. Le giornate sono ancora tante con gli scontri diretti da preparare e proprio come fossi un allenatore di una vera squadra di calcio esorto i miei (che sareste voi!) a dare il massimo, impartendo a tutti le direttive per tirare fuori al momento opportuno il CAVALLO DI BATTAGLIA, l'asso nella manica da giocare sul fil di lana per vincere all'ultimo la partita. E allora ecco il mio cavallo di battaglia, quella ricetta con il trucchetto segreto che lascia senza fiato, con quella mossa strategica che permette di sbaragliare la concorrenza. Roba, come si dice a Roma, che me ce chiameno pe' i paesi!!! Bè, magari così è eccessivo, ma vi assicuro che rende bene l'idea. Ormai quando parliamo di cucina in casa o con amici, una delle domande che più mi fanno è: ma quando ci prepari di nuovo i fiori di zucca?
Ora, voglio dire una cosa. I Fiori di zucca sono il mio cavallo di battaglia e non è che uno lo può usare così quando gli pare. Il cavallo di battaglia è una cosa che va tirata fuori al momento dello slancio finale, quando si vuole vincere a tutti i costi, quando il trofeo in palio da conquistare è roba grossa! E mica uno lo può sbandierare così a proprio piacimento, altrimenti che cavallo di battaglia sarebbe??? Però oggi lo voglio insegnare a tutti, perchè in fondo siamo una squadra e questa partita ce la giocheremo fino alla fine e allora bisogna unire le forze e condividere i propri poteri magici affinchè magari si riesca a segnare il gol del vantaggio ai minuti di recupero!

FIORI DI ZUCCA FRITTI

Ingredienti per 4 persone:
- 4 FIORI DI ZUCCA freschi e grandi (il pacchetto che in genere si trova al supermercato ne contiene una diecina o più. Glil altri fiori li potrete usare per un buon risotto con i gamberi!)
- 4 ALICI, se fresche molto meglio, altrimenti fate sgocciolare bene quelle in barattolo sott'olio
- 1/2 MOZZARELLA
- 1 UOVO (di cui useremo solo l'albume)
- 1 BIRRA CHIARA
4 cucchiai grandi di FARINA
- OLIO DI OLIVA
- SALE


Preparazione:
Per fare degli ottimi fiori di zucca ci sono dei segreti fondamentali da rispettare nell'uso degli ingredienti e nel metodo di preparazione.
Per prima cosa, bisogna scegliere dei fiori freschi e grandi che permettano un ripieno bello corposo.
Fondamentale è l'uso della birra al posto dell'acqua frizzante. La birra dà un colore e una croccantezza alla pastella che non vi potete immaginare se non l'avete provato!
Imprescindibile è anche la temperatura dell'olio e della pastella. L'olio deve essere ben caldo, mentre la pastella ben fredda. Poi vi spiegherò che fare...
Il sale va messo solo a frittura ultimata, perchè nel bel mezzo della pastella
Ultima cosa, l'albume va montato a neve e unito alla pastella un attimo prima di amalgamare il tutto e friggere.
Ma vediamo i vari passaggi, perchè così sembra complicato e invece il procedimento è semplice e anche veloce.

1) mettere in una terrina la farina e aggiungere poco alla volta la birra, continuando a mescolare.
2) versare la birra finchè il composto non diventa cremoso, liscio, senza grumi, e abbastanza consistenza. Non vi precoccupate se lo sentite "duro", perchè poi si agigungerà l'albume d'uovo montato a neve e il tutto diventerà più liscio.
3) a questo punto mettere la terrina con la pastella in frigo e inziamo a lavorare sui fiori di zucca.
4) per prima cosa mettiamo a sgocciolare le alici
5) poi tiriamo fiori dal frigo la mozzarella e la talgiamo in strisce spesse almeno 1 un centimetro. Ce ne serviranno quattro.
6) pulire i fiori e privarli dei 5 pistilli verdi che si trovano alla base del fiore all'attaccatura con il gambo.
7) tagliare anche il gambo e lasciarne solo un pezzettino.
8) a questo punto farciamo i fiori: inseriamo all'interno dei petali la mozzarella e l'alice.
9) èposiamo su un vassoio i fiorie lasciamo che continuino a perdere il liquido della mozzarella.
In effetti sarebbe bene che la mozzarella resti in frigo per un paio di giorni affinchè si asciughi bene. mai usre il filo pizza. Mai!
10) una volta che sono pronti i fiori, montiamo a neve ben ferma un albume d'uovo.
11) a questo punto prendiamo un bel pentolino capiente e versiamo tanto olio, fino a metà pentolino. Mai risparmiare sull'olio, che deve coprire bene i fiori di zucca, affinchè la cottura sia uniforme.
12) mettiamo il pentolino sul fuoco medio e mentre si scalda, tiriamo fuori dal frigo la pastella e agigungiamo l'albume montato a neve.
13) mescoliamo bene affinchè tutto diventi omogeneo e liscio.
14) prima di immergere il fiore farcito enlla pastella, assicuriamoci che l'olio sia ben caldo. per provarlo, possiamo fare la prova dello stuzzicadente, Se lo stuzzicadente, poco dopo essere immerso nell'olio inizia a fare le bollicine, la temperatura è perfetta.
15) quindi a questo punto passiamo uno alla volta i fiori nella pastella. Li copriamo bene e li immergiamo nel pentolino.
16) aiutandoci con le pinze da cucina, li giriamo da una aprte e dall'altra e non appena saranno color oro, li togliamo dall'olio.
17) sarebbe meglio usare la carta del pane, ma anche la carta da cucina va benissimo per far assorbire l'olio.
18) una volta asciutti, mettere un pò di sale e servirli ancora ben caldi.

Allora che ve ne pare? Può valere questa ricetta il titolo per Enel Blogger Award 2012???
Ad ogni modo, se vi è piaciuta, potete esprimere il vostro gradimento cliccando qui ed esprimendo il vostro voto. Ah dimenticavo, Faccio tutto da sola si trova in fondo alla pagina!

Buono gnam a tutti!

1 commenti:

Posta un commento

Faccio tutto da sola