Racconti di quotidianità e ricette per arricchirla

mercoledì 16 novembre 2011

Rimpatriata famigliare: LASAGNA AL FORNO

 Non è facile ricominciare a scrivere dopo tutta questa pausa. Sono giorni e giorni che rimurgino qui davanti su quale ricetta esplorare e quale storia raccontare. Infatti è stato più facile ricominciare inserendo un nuovo post sulla serie tv Kitchen Confidential, che parlando di una mia ricetta. Non so se ci avete fatto caso, ma nel frattempo ho inserito un bel pò di novità, a partire dalla grafica. In attesa che il Calzinaio Matto mi aiuti seriamente (a quanto pare si è convinto a venire allo scoperto e così forse oltre alle foto delle mani, presto troveremo anche qualche sua brillante idea per abbellire le pagine delle ricette!), ho rivoluzionato un pò tutto a mio gusto. Spero vi piaccia, ma non vi abituate troppo, perche ho già in mente altri cambiamenti. E proprio per questo ho intenzione di inserire un nuovo sondaggio. Vi darò 15 giorni a partire da oggi per dirmi che colore principale preferireste per questo blog. Perchè se è vero che lo scrivo io, è anche vero ce se non ci foste voi, sarebbe come parlare da sola.... cosa che in genere faccio, ma solo quando non mi vede nessuno!
Comunque, nuovi e vecchi amici con nuova e vecchia grafica eccoci di nuovo qui e la ricetta che ho scelto per festeggiare questa nostra rimpatriata non è stata un caso.... Indovinello: cosa si trova su tutte le tavole italiane quando si organizza un pranzo famigliare con amici di vecchia data, oppure con i famigliari che non vediamo così tano spesso, o meglio ancora la domenica di ritrovo con le persone a noi più care???

LASAGNA AL FORNO

Ingredienti per 8 persone:
  • 500 gr di LASAGNE
  • 1200 ml di PASSATA DI POMODORO
  • 3 SALSICCE
  • 500 gr di CARNE MACINATA di vitello
  • 300 gr di CARNE MACINATA di maiale
  • 250 gr di BESCIAMELLA
  • 500 gr di MOZZARELLA
  • 200 gr di PARMIGIANO
  • SALE
  • OLIO extravergine
  • 3 CAROTE
  • 2 CIPOLLE BIANCHE
  • 2-3 coste di SEDANO
  • 1 bicc. di VINO BIANCO
  • 2-3 foglie di ALLORO
Necessaire:
  • teglia per il forno
Preparazione:


1. Preparate le lasagne con la pasta fatta in casa o compratele già pronte in un buon negozio di pasta fresca.

2. In una pentola molto capiente preparare un soffritto di cipolle, carote, sedano con olio di olvia extravergine.

In questo caso ho preferito tritare con il mixer tutti gli aromi, ma se preferite potete mettere il tutto a soffriggere in pezzi abbastanza grandi da poterli successivamente toglierli (mia zia dice che come faccio io, il sugo viene troppo dolce, ma non l'ha mai assaggiata (!), ma ad onor del vero io la sua non solo l'ho assaggia, ma la divoro ogni Natale (!))

3. Schiacciare la carne macinata e aggiungerla al soffritto sfiocchettandola.
4. Fate rosolare la carne per qualche minuto a fuoco vivace e poi irroratela col vino, alzando un pò la fiamma.
5. Non appena il vino si sarà asciugato, aggiungere il pomodoro aggiustato con un pò di sale. Abbassate la fiamma a fuoco lento.






6. Immediatamente dopo aver girato il sugo, aggiungere le salsicce.

7. Prima di chiudere il coperchio per far cuocere a fiamma bassissima il sugo per almeno due ore, mettere le foglie di lauro, meglio conosciuto come alloro.

Le foglie di alloro nel sugo in cottura servono a rendere il preparato molto più digeribile (trucco della nonna del Calzinaio Matto!)

8. Terminata la cottura del sugo (deve essere benr appreso e corposo), inziate a comporre le lasagne.

   9. Per prima cosa, tagliare a fette le mozzarelle ben scolate.

Mia Zia, sempre quella che fa la alsagna squisita, suggerisce di passare la mozzarella al passa pomodoro con buchi larghi. in effetti, in questo modo si distribuisce su ogni strato molto più uniformemente.



10. Ungere una teglia capiente con l'olio.


11. Ora si procede con la prima stesura del primo strato. Il primo passo è di versare un pò si sugo in fondo alla teglia.


12. Ora disponete uno strato di lasagne (alcune vanno prima scottate in acqua bollente salata).

13. Cospargete di ragù e versate uno strato di besciamella, le fettine di mozzarella e una sploverata di parmigiano.

14. Ripetere l'operazione, formando i vari strati, fino a esaurimento ingredienti, o altezza della teglia.

15. Unica accortezza: l’ultimo strato è con parmigiano e mozzarella.

16. Quando anche l'ultimo strato sarà composto, mettere la teglia in forno già caldo. 30 minuti di cottura a 200°.



Ed ecco il risultato!




E ora non ci rimane che metterci a tavola tutti insieme per nostra rimpatriata e augurarci BUONO GNAM a tutti!!!

2 commenti:

Posta un commento

Faccio tutto da sola