Racconti di quotidianità e ricette per arricchirla

mercoledì 8 giugno 2011

Colazione energizzante: CAMILLE AL GINSENG

Sonno, quanto sonno! Troppo sonno. E il cielo di Roma, grigioe minaccioso non aiuta di certo un grande risveglio. Caffè, caffè macchiato, doppio caffè con latte freddo. niente. Qui ci vuole qualcosa di speciale, tipo il ginseng.
Radice con forma simile al corpo umano, già utilizzata in Cina 2000 anni fa come afordisiaco, il Ginseng è considerato dalla medicina cinese un tonificante che ringiovanisce tutti gli organi del corpo, che aumenta la resistenza allo sforzo fisico eche migliora la memoria e la concentrazione mentale.
Perfetto, direi!
Allora, piccola ricerca su internet, associazione di idee e di gusto, ed ecco l'idea.
Ricordate le camille, le merendine della mulino bianco a base di carota? Bhè ad essere sincera non è che mi facessero impazzire quando ero piccolina. Le trovavo troppo dolci, ma proprio per questo ho pensato che potessero essere ideali come base per la preparazione di un dolce al ginseng, in modo da nascondere un pò quel sapore amarognolo.
Vi assicuro che l'idea è stata brillante e alla fine è venuto fuori un ottimo dolce rinvigorente, con proprietà inaspettate!

 Camille al Ginseng
Ingredienti:
  • 2 uova
  • 250 gr. di zucchero
  • 350 gr. di farina
  • 300 gr. di carote
  • 100 ml. olio
  • 100 ml. latte
  • 4 bustine di ginseng solubile
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • burro
Necessaire:
frusta elettrica
stampi per torte piccole
 
Preparazione:
  1. lavare e asciugare le carote, sbucciarle e infine grattugiarle finemente
  2. mettere il latte in un pentolino, scaldarlo e immergervi 3 bustine di ginseng solubile (si trova anche nei supermercati, o anche in erboristeria) non far bollire il latte.
  3. mentre il altte si raffredda, montare le uova con lo zucchero fino a renderle spumose
  4. aggiungere le carote grattugiate e la farina continuando ad amalgamare (aiutarsi con le fruste elettriche)
  5. togliere le bustine di ginseng dal latte e versarlo insieme all'olio nel composto delle uova e zucchero
  6. aggiungere ìl ievito e vanillina
  7. amalgamare tutto fino a formare un impasto liscio e spumoso.
  8. iniziare a far scaldare il forno a 180°
  9. imburrare gli stampi, o anche la teglia per torte
  10. versare l'impasto per 3/4 dell'altezza della teglia o degli stampi
  11. infornare per 20 minuti
  12. appena le camille al ginseng avranno raggiunto la giusta doratura sfornare far raffreddare e servire
Per i più profani, consiglio vivamente di utilizzare il ginseng rosso della Corea, pare sia il migliore per le qualità energizzanti.
E questo della foto è facilemte reperibile in qualsiasi erboristeria!

2 commenti:

Posta un commento

Faccio tutto da sola