Racconti di quotidianità e ricette per arricchirla

lunedì 9 maggio 2011

Verdure di stagione: MELANZANE E ZUCCHINE ALLA GRIGLIA

Ciao a tutti!
Pensavate avessi rinunciato al blog per via dei chili presi, ma invece eccomi qua!
Oggi a lavoro è stata una giornata piena. Mille impegni, problemi da risolvere e una valanga di cose da fare lasciate sulla scrivania venerdì scorso, e quindi non sono riuscita a ritagliare neanche un piccolo momento per scegliere cosa cucinare per cena in vista del mio primo giorno di dieta. E allora, eccomi qua, seduta sul divano, mentre il secondo chef di casa ha già pensato a tutto. Favoloso! Solo che ogni tanto mi distrae dalle mie chiacchiere con voi per andare a spennellare il contorno di questa sera!
Del resto, condividere casa con un cuoco provetto ha anche dei vantaggi, come potersi lasciarsi andare mentre lui si sbizzarrisce in cucina. In genere, però, accade che litighiamo per calzare il cappello da chef, ma oggi glielo lascio veramente volentieri indossare.
Quella di oggi è una ricetta strasemplice, qualcosa che a tutti voi sarà capitato almeno una volta di fare. Persino a quegli omoni brutti e pelosi, stereotipi di un genere umano maschile che non esiste più e che forse non è mai esistito, scommetto sarà capitato di grigliare delle verdure. Soprattutto se tali omoni posseggono un giardino/terrazzo/veranda corredata da un barbecue. A chi non sarà capitato di fare una scampagnata a pasquetta o un falò sulla spiaggia? Bene, quello è un ottimo motivo per cucinare delle verdure grigliate. Ma per chi non ha la fortuna di avere a disposizione una griglia ardente, può tirare un sospiro di sollievo. Magari non verranno così buone come sulla brace, ma sono sicura che il mio amore sta facendo un ottimo lavoro anche con la nostra piccola bistecchiera. Non sbuffate, prometto che il risultato sarà altrettanto gustoso, basta prestare attenzione ad alcuni accorgimenti, come mettere le verdure sulla griglia quando questa è arroventata più delle fiamme dell'inferno, ma anche condirle con aromi e profumi che possano degnamente sostituire l'odore e il retrogusto di brace. E poi guardate il lato positivo della faccenda: molte meno stoviglie da lavare se useremo la stessa bistecchiera anche per cuocere la carne!
E allora ecco svelata la prima cena dietetica, due hamberuger e verdure profumate alla griglia.
Ps- messaggio importantissimo a tutti coloro che avevano inizato a seguire il mio blog e che invece da ieri gli sembra di leggere l'inserto di cucina di Donna Moderna: non vi preoccupate, non ho alcuna intenzione di trascurare la sperimentazione culinaria, anche perchè come voi, anche Zio Brontolo non ha alcuna voglia di seguire la dieta a causa mia. Per oggi, quindi buono gnam vegetariano e dietetico a tutti, ma per domani ho già in serbo una ricetta squisitissima anche per voi!


MELANZANE E ZUCCHINE ALLA GRIGLIA

Ingredienti per due persone:
1 melanzana
1 zucchina
manciatina di menta e/o aceto balsamico aromatico
sale
olio
aglio

Necessaire:
una bistecchiera

Preparazione:
Tagliate le due verdure con uno spessore di circa mezzo centimetro per permettere che cuociano velocemente.
Nel frattempo, mettere sul fuoco a fiamma alta una bistecchiera anti aderente.
Il consiglio è di non mettere sulla griglia il sale, perché asciugherebbe subito tutta l'acqua delle verdure.
Quando la griglia sarà veramente bollente, iniziare a grigliare le melanzane e poi le zucchine.
Consiglio di preparare prima le melanzane perché hanno bisogno di più tempo per assorbire il condimento.
Mentre aspettate che si cuociano le prime fette di verdure messe sulla bistecchiera, preparate un intingolo con
olio, sale, aglio tritato finissimo e qualche fogliolina di menta. Amalgamate il tutto con un cucchiaino e non appena saranno pronte le prime verdure iniziate a spalmare il condimento su ciascuna fetta. E così fino alla fine. Questo permette di farle condire bene, senza però farle diventare praticamente sott'olio
Per chi non ama la menta, o anche per chi non riesce a rinunciare ad un po' di aceto balsamico, l'ideale è spruzzarne un po' di quelli aromatici. Io ne posseggo una varietà infinita. A dir la verità li possedeva mia sorella, ma una volta sono capitata a casa sua e gli aceti alla fine sono venuti con me! Per questa ricetta  consiglio un aroma fresco, come quello ai frutti di bosco, ma anche naturale va benissimo.

Vari gusti di aceto balsamico.


0 commenti:

Posta un commento

Faccio tutto da sola